Cardinal Bertone dona 150 mila euro al Bambin Gesù. Fittipaldi: "Ammissione di colpa"

Tarcisio Bertone

Aggiornamento, ore 19.45 - Dopo la notizia della donazione al Bambin Gesù, il Cardinal Tarcisio Bertone ha precisato: "il mio contributo al Bambino Gesù è una donazione volontaria, non un risarcimento, resa possibile dai miei risparmi e dai vari contributi di beneficenza ricevuti negli anni per finalità caritative".

Bertone ha anche evidenziato che il contributo sarà "versato a rate".

Il giornalista Emiliano Fittipaldi (ora sotto processo), che ha accusato Bertone di aver restaurato l'attico nel quale vive con i soldi della fondazione dell'ospedale, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Repubblica sulla donazione. Per l'autore di Avarizia, si tratta di "un'ammissione di colpa". E aggiunge: "la storia dell'attico è solo la punta dell'iceberg del business sugli ospedali vaticani. Ci sono anche spese per feste e un trasporto in elicottero".

19 dicembre 2015 - Il cardinale Tarcisio Bertone ha donato 150mila euro all'ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma. A renderlo noto è la presidente dell'istituto, Mariella Enoc.

A margine di una visita fatta oggi alla struttura dal Segretario di Stato del Vaticano, il cardinale Pietro Parolin, Enoc ha dichiarato: "Il cardinale Bertone, riconoscendo che quello che è successo ha costituito un danno per il Bambin Gesù, ha voluto venirci incontro, devolvendo una somma di 150 mila euro".

Ricordiamo che il giornalista Emiliano Fittipaldi, nel libro Avarizia, ha accusato Bertone di aver pagato i lavori di ristrutturazione dell'attico dove è residente con dei fondi destinati all'istituto. Tuttavia, non si tratta di un risarcimento. Bertone continua a dichiararsi "estraneo e non responsabile" dei fatti che gli sono contestati da Fittipaldi. Quello del cardinale è solo un riconoscimento del nocumento subito dall'ospedale pediatrico.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO