Capodanno 2016: allerta in tutto il mondo per la paura di attentati terroristici

L'FBI dice che New York, Los Angeles e Washington sono a rischio.

Capodanno 2016: allerta in tutto il mondo per la paura di attentati terroristici

Non è solo Bruxelles a vivere un Capodanno di tensione: l'allarme terrorismo riguarda tutto il mondo e soprattutto nelle principali capitali europee e americane si stanno prendendo misure di sicurezza per scongiurare il rischio di attentati che, stando a quando sostengono le forze dell'ordine, è altissimo.

Ieri, per esempio, oltre agli arresti a Molenbeek, il quartiere degli autori degli attentati di Parigi del 13 novembre, sono stati fermati due aspiranti kamikaze anche ad Ankara, capitale della Turchia: i due si sarebbero dovuti far esplodere simultaneamente uno vicino a un bar e un altro in un centro commerciale e nel loro appartamento sono state trovare cinque cinture esplosive.

L'FBI ha avvisato il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, in partenza per le vacanze di Capodanno alle Hawaii, che in tutta la nazione c'è molta preoccupazione, ma sono soprattutto Washington, New York e Los Angeles a essere sotto minaccia da parte dei jihadisti. Anche i tradizionali festeggiamenti a Times Square, nella Grande Mela, saranno dunque fortemente condizionati dalla paura per gli attentati.

La Danimarca ha rafforzato le misure di sicurezza soprattutto negli aeroporti e nelle stazioni e ha diffuso delle note ufficiali per invitare i cittadini a fare attenzione ai luoghi affollati e ad avere dei comportamenti improntati alla massima prudenza. Un avviso di questo tipo si legge anche sul sito dell'ambasciata italiana a Copenaghen.

Ovviamente anche Roma sarà blindata stasera: al Circo Massimo le persone che andranno ad assistere al concerto di Edoardo Bennato e dei Negramaro dovranno sottoposi ai controlli con il metal detector e i botti sono stati vietati.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO