Monaco di Baviera: allarme attentato non più imminente - foto

14:44 - Secondo quanto comunicato dalla polizia cittadina di Monaco di Baviera la minaccia terroristica non sarebbe più "imminente": tuttavia, secondo quanto riferisce l'emittente pubblica del land bavarese Bayerischer Rundfunk, la polizia starebbe dando la caccia a sette iracheni residenti a Monaco e già noti alle forze di polizia, sospettati di voler colpire la notte di capodanno la stazione ferroviaria di Monaco o quella della vicina Pasing. Secondo l'emittente ad informare le autorità tedesche sarebbero stati i servizi segreti americani, oltre a quelli francesi.

1 gennaio 2016, ore 12:20 - Notte di Capodanno molto difficile per Monaco di Baviera: le autorità locali hanno chiuso due delle stazioni ferroviarie a causa della minaccia di possibili attentati dello Stato Islamico, chiedendo a cittadini e turisti di evitare di concentrarsi nel centro della città. Adesso le stazioni sono riaperte ma l'allerta rimane comunque alta.

"Le autorità hanno ricevuto informazioni che i kamikaze dell'autoproclamato Stato Islamico avrebbero potuto colpire la stazione centrale o Pasing", così Joachim Herrmann, ministro dell'interno baverese, ha poi confermato il motivo dello stato di allerta.

L'allerta è scattata proprio poco prima della mezzanotte e riguardava la stazione ferroviaria principale e quella di Pasing. Le due stazioni e le piazze antistanti sono state evacuate per diverse ore.

Le informazioni dei possibili attentati sarebbero arrivate dai servizi segreti di Francia e Stati Uniti: si parla di 5 o 7 terroristi coinvolti nell'organizzazione e attuazione dell'attentato, con attacchi kamikaze. Secondo i media locali la polizia starebbe ricercando sette cittadini iracheni residenti in Germania.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO