Sciame sismico in Molise, 17 gennaio 2016: domani scuole chiuse nei comuni vicini all'epicentro

sciame-sismico-molise.jpg

12.20 - Dopo una notte in cui la terra ha tremato più volte, il presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura, ha invitato i sindaci di tutti i comuni situati in un’area di 10 chilometri dal luogo dell’epicentro a disporre la chiusura delle scuole per la giornata di domani, lunedì 18 gennaio 2016.

Invitiamo i sindaci dei comuni molisani che gravitano nel raggio di 10 chilometri dal luogo dell’epicentro sismico e che dunque hanno potuto risentire dei contraccolpi delle scosse avvertite in maniera massiccia ieri e ancora nelle ultime ore a valutare la possibilità di chiusura degli edifici scolastici per la giornata di domani, lunedì 18 gennaio.
È una sollecitazione condivisa con il nostro Servizio di protezione civile e il direttore Cardarelli: ulteriori e più approfonditi controlli e verifiche sugli edifici scolastici. Per questo il nostro invito a valutare la chiusura delle scuole domani, al di là delle decisioni derivanti dalle attuali condizioni meteorologiche.

Invitiamo i sindaci dei comuni molisani che gravitano nel raggio di 10 chilometri dal luogo dell’epicentro sismico e che...

Posted by Paolo Di Laura Frattura on Sunday, January 17, 2016

Sciame sismico in Molise, oltre 20 scosse in poche ore

É proseguito per tutta la notte, con una certa costanza, lo sciame sismico iniziato circa un paio di giorni fa in Molise. Questa notte almeno dieci scosse di terremoto hanno fatto tremare la provincia di Campobasso, tutte con magnitudo compreso tra 2.0 e 3.2 a una profondità tra i 9 e i 10 chilometri.

La scossa più forte è stata registrata ieri pomeriggio. Alle 19.55 un terremoto di magnitudo 4.3 è stato chiaramente avvertito dalla popolazione, ma non ha causato danni a cose o persone. L’epicentro è stato localizzato nel comune di Baranello, a pochi chilometri da Campobasso.


La stessa zona - tra i comuni di Baranello, Vinchiaturo, Busso e Campobasso - è stata l’epicentro di tutte le altre scosse di assestamento che in alcuni casi hanno tenuto svegli i cittadini. L’ultima, di magnitudo 2.0, è stata registrata alle 8.20 di oggi.

Paolo Frattura, governatore del Molise, ha già fatto sapere di star seguendo la situazione da vicino:

Stiamo monitorando la situazione costantemente e al momento non abbiamo notizie di danni a persone o cose. Le prime verifiche sono concluse, abbiamo sentito i sindaci e le forze dell'ordine nei comuni che si trovano nel raggio di 10 km. dall'epicentro, ma lo sciame sismico intanto continua, quindi continuiamo a monitorare la situazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO