Le fanno il cesareo ma non trovano il bambino: aveva partorito naturalmente

E' successo ad una 21enne inglese: sotto accusa il servizio sanitario di Leicester

Amber Huges è una 21enne inglese che vive a Leicester, 160km a nord di Londra: sei mesi fa, giunta alla 30esima settimana di gravidanza di Olly, la sua quarta figlia, si è recata in ospedale per partorire tramite taglio cesareo. Una volta incisa ed aperta sul ventre però i medici sono rimasti sconcertati constatando che Amber non aveva dentro nessun bambino. Due minuti più tardi gli stessi dottori si sono accorti che il bambino era nato naturalmente proprio mentre loro si accingevano ad operare la donna, la quale non si è accorta di nulla per via dell'anestesia.

L'incredibile storia è avvenuta al Leicester Royal Infirmary ed è stata ripresa dal Mirror e da altri tabloid inglesi, tra cui anche il Daily Mail. La bambina, hanno spiegato i medici, aveva già iniziato la sua discesa nella cavità uterina quando i medici hanno iniziato l'incisione, e quando hanno aperto si sono trovati di fronte ad una situazione decisamente anomala:

"Per due minuti interi i medici hanno avuto sul volto un'aria sconvolta, non capivano cosa potesse essere successo. Mi sono spaventata molto. Poi hanno sentito i gridolini provenienti dal lenzuolo, lo hanno tirato su ed hanno trovato Olly sdraiata tra le mie gambe. [...] Non ho nemmeno ricevuto delle scuse, ora ho anche una cicatrice piuttosto visibile che non sarebbe stata necessaria"

ha detto Amber al Daily Mail. Lei ed il marito Daniel, un imbianchino di 25 anni, hanno già tre figli tutti nati con parto naturale e Olly, la quarta, era decisamente inattesa. Nel maggio scorso i medici avevano detto alla 21enne che si sarebbe trattato di una gravidanza prematura e quattro settimane più tardi, giunta alla 28esima settimana di gravidanza, ha rotto le acque. 16 giorni dopo è entrata in travaglio. I medici temevano non ce l'avrebbe fatta a partorire normalmente e hanno quindi optato per un cesareo d'emergenza, cui ha presenziato anche il padre Daniel, che è rimasto "sconcertato" quando una volta aperto il ventre della compagna i medici non hanno trovato nulla.

Appena nata Olly pesava 1,6 kg ed ha trascorso circa un'ora in terapia prenatale prima di essere consegnata ai nervosissimi genitori e cinque settimane dopo sia Olly che la madre sono state dimesse dall'ospedale.

"La decisione di operare un taglio cesareo non è mai semplice e in casi di emergenza come quello non viene mai presa alla leggera, abbiamo pensato che fosse il meglio in quel caso [...] tuttavia Madre Natura aveva già preso il sopravvento mentre noi valutavamo il da farsi. Ci dispiace per quanto è accaduto e abbiamo predisposto un'indagine interna per capire se tutte le procedure sono state seguite correttamente. L'importante è che la madre e la figlia stiano bene"

ha dichiarato alla stampa inglese Elaine Broughton, direttore del reparto di Ostetricia e ginecologia.

Foto | Amber Huges/Daily Mail

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO