Zika virus, Oms: "È un’emergenza internazionale di salute pubblica"

Lanciato un appello per alzare i livelli di attenzione e prevenzione.

Il comitato di esperti convocato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità riunitosi a Ginevra in seduta straordinaria ha deciso che il virus Zika è un’emergenza internazionale di salute pubblica.

Il direttore generale dell’Oms, Margaret Chan, ha detto oggi durante una conferenza stampa appositamente convocata:

“Serve uno sforzo internazionale contro il virus. Gli esperti sono stati d'accordo nell'affermare che la relazione causale tra l'infezione da virus Zika in gravidanza e la microcefalia è 'fortemente sospetta', anche se non è ancora scientificamente provata”

Chan ha anche aggiunto che il comitato per ora ritiene che non ci siano ancora le condizioni per chiedere restrizioni nei viaggi o negli scambi commerciali per prevenire la diffusione del virus e che l’infezione dovuta a virus Zika non è temibile come le altre già dichiarate emergenza internazionale di salute pubblica.

David Heymann, capo della commissione dell’Oms che ha preso questa decisione sul virus Zika, ha detto:

“Lo Zika virus da solo non sarebbe stato definito un'emergenza perché per quanto ne sappiamo non causa condizioni cliniche gravi. È solo per questo possibile legame con la microcefalia che abbiamo deciso di dichiararla emergenza internazionale, ma non sappiamo quanto ci vorrà per trovare il link”

Heymann ha anche detto che al momento alle donne in gravidanza è sconsigliato viaggiare nei Paesi colpiti da questo virus. Questa stessa raccomandazione è stata già data in Italia nei gironi scorsi attraverso delle linee guida diffuse dal ministero della Salute: in particolare i viaggi sono sconsigliati a donne incinte (o che hanno intenzione di iniziare una gravidanza) e a immunodepressi in Paesi del Sud America, dei Caraibi e del Centro America.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO