Corsica, spari contro negozi di musulmani

Corsica negozi musulmani

Il procuratore della Repubblica di Ajaccio Eric Bouillard ha diffuso la notizia di un assalto ad almeno due negozi di proprietà di persone di religione musulmana nella località balneare di Propriano, nel sud della Corsica.

In particolare a essere colpiti sono stati una macelleria e un ristorante con spari provenienti da fucili o molto più probabilmente mitra. La polizia sospetta che si tratti di una rappresaglia contro la comunità araba in Corsica, ma si indaga anche su altre piste come quelle del regolamento di conti e dell’estorsione.
Gli spari hanno provocato danni gli edifici, ma fortunatamente non c’è stata alcuna vittima né feriti. Per ora l’attacco non è stato rivendicato da nessuno.

In Corsica già da dicembre sono andate in scena una serie di proteste di tipo razzista contro la comunità islamica in seguito a un’aggressione avvenuta ad Ajaccio nella notte dalla vigilia di Natale quando un gruppo di circa venti persone ha aggredito alcuni pompieri che erano accorsi in un quartiere abitato da immigrati. Il giorno di Natale centinaia di abitanti del quartiere di Jardins de l'Empereur hanno dato via a una sorta di spedizione punitiva, hanno fatto irruzione in una sala di preghiera islamica e avrebbero tentato di bruciare le copie del Corano presenti nella sala. Fin dall’inizio di gennaio il prefetto della Corsica Christophe Mirmand ha vietato manifestazioni pubbliche per evitare altri disordini.

Foto © Google Maps

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO