Le prime pagine di oggi, sabato 6 febbraio 2016

É anche oggi la morte in Egitto del giovane italiano Giulio Regeni a tenere banco su tutte le prime pagine dei quotidiani in edicola, complice anche la presunta svolta avvenuta ieri, quando le autorità hanno arrestato due persone in relazione a quel delitto ancora avvolto dal mistero.

Corriere Della Sera titola “Giulio torturato per le sue fonti”, dando conto di quella che al momento sembra l’ipotesi più probabile. La Repubblica, invece, si concentra sulle sue ultime ore di vita: “Cairo, le ultime ore di Giulio, preso in piazza dalla Polizia”, secondo quanto riferito dagli amici del giovane.

Ecco come hanno ucciso Giulio” è l’apertura de La Stampa, mentre Il Messaggero richiama il Corsera e titola “Giulio torturato per fare i nomi”. L’Unità opta per una domanda e si chiede: “Chi ha ucciso Giulio Regeni?”.

Il Manifesto, titolando con un secco “Non è giusto”, spiega nell’occhiello: “La salma di Giulio Regeni arriva oggi a Roma con i familiari. L’autopsia dei medici italiani potrebbe rivelare nuovi particolari sull’orribile morte del giovane ricercatore. La polizia egiziana riferisce di aver arrestato due persone, ma non esclude il movente “terroristico” o “politico”. Pesa sul governo italiano la responsabilità di non accontentarsi di verità di comodo del dittatore al-Sisi”.

Ed è proprio a questa verità che si riferisce il titolo del Fatto Quotidiano: “Delitto Regeni, l’Egitto insabbia e l’Italia è prigioniera di Al-Sisi”.

corriere_della_sera-2016-02-06-56b548911f8b9.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO