Esplosione a Napoli, due feriti

Il boato è stato probabilmente causato da una fuga di gas.

vigilidelfuoco.jpg

Martedì 16 febbraio - I due feriti dell’esplosione avvenuta in via Giambattista Basile sono due studenti universitari: un ragazzo italiano di 24 anni e una studentessa britannica di 22 anni, in Italia per un progetto Erasmus. Entrambi sono stati portati all’Ospedale Caldarelli di Napoli e non si trovano in pericolo di vita.

Lo scoppio è stato fortissimo e ha causato numerosi danni: l’onda d’urto ha divelto le saracinesche, infranto i vetri delle automobili e una di queste è stata addirittura ribaltata dall’esplosione. Molte persone sono scese in strada in pigiama. Gli abitanti dello stabile hanno trascorso la notte in strada.

Lunedì 15 febbraio 2016 - Un boato è stato avvertito alle 21.20 di oggi, 15 febbraio 2016, a Napoli, in via Giovan Battista Basile, 12. L'esplosione è stata sentita in buona parte della città, mentre gli abitanti dei palazzi circostanti si sono riversati in strada spaventati.

La deflagrazione sarebbe avvenuta all'interno di un palazzo, probabilmente a causa dello scoppio di una bombola di gas all'interno di un negozio. I feriti sarebbero quattro, mentre fortunatamente non ci dovrebbero essere vittime.

Le famiglie nello stabile stanno venendo evacuate dai vigili del fuoco; la facciata del palazzo è stata letteralmente sventrata e sarebbe anche crollato il solaio dell'appartamento che si trova sopra i box auto.

Nel palazzo ci sarebbe però ancora una famiglia intrappolata, che i vigili del fuoco faticano a mettere in salvo per via delle scale danneggiate.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO