Isis, Iraq: decapitato ragazzo di 15 anni colpevole di ascoltare musica pop

notizie-oggi-isis.png

Secondo i media curdi, un ragazzo di 15 anni è stato decapitato dall’Isis, in Iraq, nella città di Mosul. Per i miliziani, avrebbe violato la sharia perché ascoltava "musica occidentale".

L'agenzia stampa Ara news, afferma che il giovane è stato processato immediatamente da un tribunale. Dopo la decapitazione, i tagliagole del Daesh avrebbero consegnato il cadavere senza testa della vittima ai genitori. Il nome del ragazzo dovrebbe corrispondere a quello di Ayham Hussei.

Ayham, secondo le fonti, è stato catturato dai jihadisti nel negozio di alimentari del padre, situato nel centro di Mosul. Qui stava ascoltando musica pop da un lettore cd. E pare che il pop fosse la sua passione.

Il crimine avrebbe avuto luogo quattro giorni fa, scatenando le proteste degli abitanti della città irachena, che si sono riuniti sotto l'abitazione del ragazzo. La settimana scorsa i miliziani islamisti hanno ucciso due giovani di 22 e 25 anni perché non si erano presentati in moschea per la preghiera. E questo è considerato un atto di apostasia dagli jihadisti.

Inoltre evidenziamo che il tribunale religioso aveva emesso, la scorsa settimana, una "fatwa" contro chiunque avesse festeggiato San Valentino. La notizia è stata diffusa da Iraqi News.


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO