Nichi Vendola e il compagno Ed Testa sono diventati papà, polemica politica di basso profilo

21:40 - Infuria la bufera, sui social network, sulla paternità di Nichi Vendola e del compagno Ed Testa: la notizia ha provocato uno sfogo decisamente sopra le righe di molti cosiddetti "leoni da tastiera" (fenomeno che certamente chiunque avrà potuto osservare sulla propria bacheca Facebook o Twitter), che si sono detti indignati, inorriditi e tanto altro della nascita del figlio della coppia.

L'adagio, anche se si è letto ben di peggio, è più o meno quello intonato da Matteo Salvini sulla sua bacheca:

"Vendola e il suo compagno sono diventati "papà", affittando l'utero di una donna californiana.
Questo per me non è futuro, questo è solo disgustoso EGOISMO."

Lo stesso Nichi Vendola, con un post, ha chiesto la fine delle polemiche e sopratutto degli insulti rivolti a lui, alla coppia e persino al piccolo neonato:

Non c'è volgarità degli squadristi della politica che possa turbare la grande felicità che la nascita di un bimbo...

Pubblicato da Nichi Vendola su Domenica 28 febbraio 2016

In generale sono in molti, da Maurizio Gasparri di Forza Italia a Adriano Zaccagnini di Sinistra Italiana, a criticare la scelta di Vendola, sia per l'opportunità di avere un figlio in quanto coppia omosessuale sia per aver pagato per tale maternità surrogata, ad ogni modo entrando non poco nella dimensione strettamente privata del governatore della Regione Puglia.

28 febbraio 2016, ore 11:41 - E' nato Tobia Antonio. Fiocco azzurro per Nichi Vendola ed Ed Testa, che sono diventati papà. Il padre biologico del neonato è il compagno canadese del leader di Sel, mentre la donna che ha concepito il bambino è una donna californiana. Il figlio della coppia è dunque stato dato alla luce attraverso il procedimento della maternità surrogata.

Tobia Antonio è nato negli Stati Uniti, dove i due genitori attendono il riconoscimento formale della paternità. Dopo tale atto, la coppia rientrerà in Italia, ma qui Vendola non potrà essere considerato il padre del bambino. Come è noto, la nuova legge sulle unioni civili non contempla l'adozione. Forse Vendola potrà puntare su una sentenza del tribunale per vedere riconosciuti i propri diritti, come è già accaduto ad altre coppie gay in passato.

Secondo quanto dicono gli amici dell'ex governatore della Puglia, Nichi ed Ed sarebbero intenzionati a rimanere all'estero almeno per due-tre mesi, lontano dalla curiosità ossessiva dei media italiani. In questo modo, potrebbero tutelare meglio il figlio e dedicarsi con tranquillità ai loro obblighi genitoriali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO