USA: si fa un selfie con la nuova pistola e si suicida per errore

gettyimages-503475356.jpg

Che la mania dei selfie ci stia un tantino sfuggendo di mano lo dimostrano gli incidenti stradali provocati da incaute foto scattate al volante. Ultimamente, però, è diversa l'accoppiata dai risvolti micidiali, si tratta di quella selfie-pistola.
È di oggi, infatti, la notizia di un uomo che ad Skagit, nello Stato americano di Washington, si è accidentalmente ucciso mentre si scattava delle fotografie con la sua nuova pistola. L'uomo, 43 anni, avrebbe passato il pomeriggio nel suo appartamento con la sua fidanzata a farsi selfie con il suo nuovo "gioiellino", caricando e ricaricando più volte la pistola fra una foto e l'altra. Secondo le ricostruzioni, quindi, si sarebbe dimenticato una pallottola in canna e si sarebbe sparato accidentalmente.

Questo triste episodio, purtroppo, non è un caso isolato visto che negli ultimi tre anni sono già venuti alla ribalta delle cronache vari episodi simili. Il 3 settembre 2015 un ragazzo di 19 anni di Huston si è sparato per errore mentre posava per un selfie con una pistola trovata per caso nell'abitazione di un parente. Il 31 luglio 2014, questa volta a Città del Messico, un ventiduenne ha perso la vita mentre, ubriaco, si puntava una pistola alla tempia per fotografarsi.

Idiozia, vanità e pistole possono diventare un cocktail micidiale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO