Torino, nonna dona un rene al nipote malato e lo salva

gettyimages-71315975.jpg

Una nonna coraggiosa ha regalato al suo nipote quindicenne una vita nuova donandogli uno dei suoi reni. Il giovane, affetto fin dalla nascita di una malattia renale congenita, da oltre un anno era costretto a sottoporsi a lunghe sedute di dialisi che gli causavano sofferenze. Un anno e mezzo fa la signora Giuseppina, 56 anni, si è sottoposta a tutti gli esami per verificare la compatibilità e, una volta accertata, non ha esitato a proporsi come donatrice. L'intervento, eseguito presso l'Ospedale Molinette di Torino, è perfettamente riuscito facendo tirare un bel sospiro di sollievo alla donna: "Sono contenta, è andato tutto bene. L'incubo che avevo era che qualcosa andasse storto e che il mio gesto fosse avvenuto invano. Ho fatto tutti gli esami un anno e mezzo fa ed è emerso che eravamo compatibili. A quel punto non ho esitato un attimo e ho detto che volevo fare questo regalo a mio nipote. Ora stiamo tutti bene, ringrazio i medici e speriamo che tutto prosegua per il meglio".

Nonna e nipote, entrambi originari della provincia di Catania, adesso stanno affrontando un periodo di degenza presso il reparto di Nefrologia prima di poter tornare in Sicilia. Per eseguire questo trapianto sono state necessarie due équipe mediche. In una sala operatoria gli urologi Paolo Gontero e Giovanni Pasquale hanno espiantato il rene alla nonna e nella sala operatoria accanto i chirurghi vascolari Maurizio Merlo, Aldo Verri e Monica Hafner e l'urologo Omid Sedigh si sono occupati del trapianto.

Non deve stupire il fatto che un 15enne abbia potuto ricevere un organo da una donna di 56 anni. L'età del donatore è infatti irrilevante quando l'organo funziona correttamente. Solo una ventina di giorni fa, sempre alle Molinette, il fegato di una donna deceduta di 94 anni è stato trapiantato ad un paziente di 62, anche in questo caso con successo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO