Francia: due ragazze radicalizzate scappano per andare in Siria. La polizia diffonde le foto su Twitter

croppercapture1.jpg

In Francia, due ragazze radicalizzate, rispettivamente di 16 e 15 anni, sarebbero scappate con l'obiettivo di andare in Siria. A lanciare l'allarme è stata la gendarmeria nazionale, che ha diffuso anche le foto delle due minorenni sul proprio profilo Twitter.

Louisa e Israé, dopo essere uscite dal loro liceo, a Seynod nell'Alta Savoia, sono scomparse. E' dalle ore 13 di venerdì che non sono più reperibili. E, secondo quanto riportato da Le Figaro, hanno intenzione di lasciare la Francia con ogni mezzo necessario, compreso l'utilizzo di false identità.

"Abbiamo il sospetto, tenendo in considerazione le loro dichiarazioni, che vogliano andare in Siria. Avevano in programma di prendere un treno per Parigi da Chambéry", ha detto il procuratore di Annecy. La polizia è stata allertata ieri, intorno alle 19.30, dopo che i compagni di classe delle presunte fuggitive hanno espresso preoccupazione per la loro assenza.

"Una delle ragazze era già sospettata di essere radicalizzata ed è stata seguita" ha detto il procuratore. E' la prima volta che la gendarmeria diffonde fotografie e dettagli su dei minori sospettati di essere stati indottrinati allo jihadismo.

Ricordiamo che i dati del ministero dell'Interno francese dicono che sono 867 gli adolescenti segnalati per "radicalizzazione". Secondo una statistica del quotidiano Le Monde, le ragazze costituiscono la maggioranza degli 84 minori francesi in Siria. Sono 51, in tutto, ad aver aderito allo Stato Islamico prima di aver compiuto 18 anni.

La scorsa settimana, Clara, una ragazza radicalizzata di 17 anni, che è stata coinvolta in un progetto d'attentato contro una sinagoga, ha cercato di andare in Siria. E' stata fermata in extremis dal padre, che ha avvertito le autorità competenti.


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO