Gli attentatori di Bruxelles: la foto, le indagini, i sospetti

14.05 - Il giornalista free lance, Faycal Cheffou, è l'uomo con il cappello, il terzo attentatore dell'aeroporto. La Procura di Bruxelles rende noto che l'uomo, fermato giovedì, è accusato di partecipazione alle attività di un gruppo terroristico, omicidio e tentato omicidio.

Sempre secondo la Procura, è stata effettuata una perquisizione a casa di Cheffou, ma non state trovate armi ed esplosivi. Ricordiamo che il presunto terrorista è noto anche per aver realizzato un'inchiesta sulle condizioni dei musulmani, immigrati irregolari, fermati in Belgio durante il Ramadan.

sabato 26 marzo 2016 - Secondo quanto riferisce Cnn, Ibrahim El Bakraoui, uno dei due fratelli che si sono fatti esplodere negli attacchi di Bruxelles di martedì 22 marzo, era stato inserito nella “watch list” dell’antiterrorismo Usa da alcuni mesi, comunque da prima degli attentati di Parigi. L’uomo era stato espulso dalla Turchia verso l’Olanda nel luglio 2015, alcuni giorni dopo essere stato arrestato a giugno dalle autorità di Ankara vicino al confine siriano. Il fratello Khalid El Bakraoui, che si è fatto esplodere a Maalbeek, era stato aggiunto in lista dopo gli attentati parigini dello scorso 13 novembre.

16.50 - La Procura di Bruxelles ha smentito che l'uomo catturato a Schaerbeek sia Mohamed Abrini. Rimane al momento ignota la sua identità.

15.50 - Dopo un'operazione antiterrorismo a Bruxelles, nel distretto di Schaerbeek è stato fermato un uomo. I media belgi sostengono che si tratti di Mohamed Abrini, uno dei ricercati nell'ambito dell'inchiesta sugli attentati di Parigi e complice di Salah Abdeslam. La notizia deve essere ancora confermata.

25 marzo 2016 - Il nuovo nome emerso dalle indagini sugli attentati di Bruxelles è quello di Naim Al Hamed, 28enne siriano originario di Hama. Il giovane, conosciuto dai sevizi segreti al pari di Mohamed Abrini, Najim Laachraoui e Khalid El Bakraoui, viene descritto come “potenzialmente armato e molto pericoloso”.

Non è ben chiaro quale sarebbe stato il suo ruolo negli attacchi di Bruxelles, ma le autorità sospettano che possa esser stato coinvolto anche negli attentati di Parigi dello scorso 13 novembre.

naim-al-hamed.jpg

24 marzo 2016, 8.45 - Un nuovo uomo sarebbe ricercato oggi dalle forze dell'ordine: si tratterebbe di un terrorista ripreso dalle telecamere a circuito chiuso della metropolitana di Bruxelles. Sarebbe un complice del kamikaze che si è fatto esplodere alla fermata Maelbeek.

23 marzo 2016, 8.45 - Sarebbero stati identificati i tre attentatori dell'aeroporto di Bruxelles. I due kamikaze sarebbero i fratelli el-Bakraoui, l'uomo in fuga sarebbe Najim Laachraoui, l'artificiere dell'attacco di Parigi.


ore 20.54 - Sono cinque le persone ricercate per gli attentati di oggi. La foto in apertura è alla base delle indagini per due ragioni: 1) i due presunti kamikaze spingono i carrelli e hanno entrambi un guanto che copre la mano sinistra; 2) un terzo uomo con un cappello e una giacca bianca è stato visto andarsene di fretta dall’aeroporto.

Il procuratore federale Van Leeuw ha affermato che due dei tre soggetti ritratti, quelli vestiti con abiti scuri, sono presumibilmente morti facendosi esplodere nell’aeroporto della capitale belga: il guanto potrebbe essere stato utilizzato per nascondere il detonatore.

Alcuni testimoni hanno visto l’uomo col cappello allontanarsi precipitosamente dall’aeroporto e la polizia belga sta diffondendo la sua fotografia chiedendo a qualcuno di riconoscerlo.

Per quanto riguarda i due sospetti vestiti di nero l’ipotesi più accreditata è che siano i fratelli Khalid e Ibrahim el-Bakraoui, condannati più volte per violenze a mano armata e sospettati di far parte della rete di contatti di Salah Abdeslam.

Nella conferenza stampa tenutasi nel pomeriggio Van Leeuw ha detto che è comunque presto per affermare che gli attentati di Bruxelles siano legati a quelli del 13 novembre a Parigi.

Restano ricercati anche Mohamed Abrimi e Najim Laachraoui, i due complici di Salah che sono riusciti sfuggire alle operazioni che hanno portato all’arresto di Abdeslam.

ore 16.30 - Diversi media belgi stanno pubblicando negli ultimi minuti una foto che ritrarrebbe tre attentatori, presunti autori dell'attacco di oggi all'aeroporto di Bruxelles.

L'immagine, che è stata diffusa tra gli altri da Vtm Nieuws, sarebbe stata fatta filtrare dalla polizia.

La foto è uno screenshot tratto dai filmati delle telecamere di sicurezza e vedrebbe sulla sinistra due attentatori kamikaze vestiti in nero e sulla destra un terzo attentatore, forse in fuga. I due uomini in nero indossano un guanto nella sola mano sinistra, forse per coprire il detonatore.

È d'obbligo in questa fase usare tutti i condizionali del caso visto che le autorità non hanno mai commentato ufficialmente quest'immagine.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO