Prime pagine di oggi, sabato 26 marzo 2016

Le prime pagine dei quotidiani italiani di oggi, sabato 26 marzo 2016

Regeni, la strage della verità (Il Fatto Quotidiano), Messa in scena (Il Manifesto), Regeni, l’ultimo bluff: assassinati i killer (Il Mattino), Regeni, l’ultimo depistaggio. Il Governo: basta false verità (La Repubblica), L’anima nera dell’Egitto (L’Unità), Regeni, ultima messinscena (La Stampa), Nuovo depistaggio dell’Egitto su Regeni. L’irritazione dei pm italiani: presa in giro (Corriere della Sera) e Dai marò a Regeni, la Realpolitik di Renzi è una vergogna (Il Giornale) sono i principali titoli di oggi, sabato 26 marzo 2016, sul caso ancora aperto del giovane ricercatore ucciso in Egitto.

Intanto sui quotidiani si continua a parlare degli attentati fra cronaca e analisi: Bruxelles, ferito jihadista con esplosivo. È morta la mamma italiana dispersa (Il Messaggero), Blitz a raffica per fermare l’Isis (Il Secolo XIX), La doppia offensiva contro l’Isis (La Stampa), Caccia agli amici del Nemico (La Gazzetta del Mezzogiorno) e Retata in Belgio. Ecco le rotte usate dai killer (Repubblica).

Il Papa: tutti fratelli è l’apertura di Avvenire, mentre Il Giornale sceglie Expo salva dagli immigrati e nell’occhiello preannuncia l’arrivo di 80 milioni di musulmani. Allah si è fermato a Eboli è l’apertura a tutta pagina di Libero che spiega come vi siano delle “Moelenbeek italiane”.

La notizia della morte dell’attore Paolo Poli è arrivata in serata ma ha trovato spazio sulla maggior parte dei quotidiani di oggi: Il teatro, la cultura, l’ironia: addio a Paolo Poli, un maestro (Corriere della Sera), Poli, la leggerezza dello sberleffo (Il Secolo XIX) e Il teatro piange l’intelligenza di Paolo Poli (La Stampa).

Su Calcioblog la rassegna stampa sportiva.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO