Speleologa bloccata in una grotta per 12 ore

cdcybxjw8aaluet.jpg

Una speleologa è rimasta bloccata nella grotta che stava esplorando per quasi 12 ore, bloccata per una caduta e una sospetta frattura del bacino, nella zona di Domusnovas, vicino Iglesias, nel Sulcis in Sardegna.

Per essere tratta in salvo è stata immobilizzata su una barella per quasi 10 ore mentre i soccorritori cercavano di riportarla in superficie. La donna, una quarantenne di Quartu, è stata tratta in salvo alle 2 di ieri notte: era rimasta intrappolata, dopo essere scivolata, alle 15 del precedente pomeriggio durante una escursione col suo gruppo, nella Grotta Rolfo, in località Sa Duchessa, a Domusnovas nel Sulcis.

Secondo quanto riferisce l'Ansa i tecnici del Soccorso alpino e speleo della Sardegna e i vigili del fuoco con gli specialisti del Nucleo Saf (Speleo alpino fluviale) hanno raggiunto la ferita, stabilizzandola e posizionandola sulla barella, poi è iniziata l'operazione di recupero utilizzando anche tecniche di recupero su corda. I soccorritori sono riusciti a raggiungere il percorso della gallerie minerarie attraverso un fornello verticale di 20 metri: in totale sono stati impegnati 25 tecnici di Soccorso speleo e 10 pompieri del Saf.

Foto | Francesco Dettori

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO