Vicenza, medici e infermieri facevano a gara a chi infilava la cannula più grossa

Vicenza, medici e infermieri facevano a gara a chi infilava la cannula più grossa

Due medici e sei infermieri dell’ospedale di Vicenza si sfidavano a chi metteva la cannula più grossa nelle vene dei pazienti. Il fatto è stato svelato dal Giornale di Vicenza, che racconta anche come si è concluso il tutto: con due sanzioni e sei archiviazioni. In particolare un medico è stato punito con una censura scritta e un infermiere con un rimprovero scritto, mentre l’altro medico (una donna) e gli altri cinque infermieri (tre donne e due uomini) se la sono cavata con l’archiviazione.

A scoprire che i due medici e i sei infermieri facevano questo giochetto nel reparto di urgenza del San Bortolo e ne parlavano tra di loro su WhatsApp è stato il primario Vincenzo Riboni che ha subito individuato i responsabili, mentre il direttore generale Giovanni Pavesi ha aperto otto procedimenti disciplinari e l’avvocatessa Laura Tedeschi, capo dell’ufficio legale dell’Ulss, ha formalizzato i capi di accusa, ha ascoltato gli imputati e ha emesso le sentenze. Un processo interno che forse è stato un po’ troppo “morbido” per i diretti interessati.

Intanto, l’assessore alla Sanità della Regione Veneto, Luca Coletto, ha detto:

“Sono arrabbiato e addolorato perché, al di là delle conseguenze sul piano disciplinare e giuridico, che mi auguro esemplari, siamo anche di fronte al tradimento della deontologia e dell’etica professionale, che per un operatore della sanità è di una gravità assoluta”

E ha aggiunto:

“Sarebbe inaccettabile anche se solo avessero scherzato sul web, ma temo che non sia così. In ogni caso, anche per tutelare il buon nome di decine di migliaia di operatori della sanità veneta che trattano i malati come figli, mi auguro che la cosa possa essere valutata con rigore anche dall’Ordine dei Medici, da sempre insostituibile garante del giuramento di Ippocrate. Per parte mia chiedo a queste persone di farsi un profondo esame di coscienza, traendone onestamente tutte le conseguenze del caso”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO