Torino, scontri Primo Maggio. Esposito (Pd): "volevano colpirmi con una sbarra"

13.40 - Il senatore Pd, Stefano Esposito, ha confermato su Twitter il tentativo di aggressione nei suoi confronti durante il corteo del 1 maggio a Torino. Dell'autore dell'aggressione non si hanno ancora notizie. Al momento risulta essere in fuga e ricercato dalle forze dell'ordine.

Torino, scontri polizia-manifestanti al corteo del Primo Maggio


1 maggio 2016

- Scontri a Torino al corteo del Primo Maggio. Nel corso della tradizionale manifestazione della Festa del Lavoro sono avvenuti degli scontri fra la polizia e gli antagonisti che erano stati precedentemente separati dal resto del corteo con un cordone di uomini.

Le tensioni si sono verificate quando, in Piazza Castello, gli antagonisti hanno tentato di raggiungere la testa del corteo e, in modo particolare, gli esponenti del Partito Democratico presenti alla manifestazione.

La polizia ha effettuato due cariche e le tensioni sono durate una ventina di minuti fino a quando non è tornata la calma.

A questo punto è stato concesso agli autonomi di rimettersi in marcia verso Piazza San Carlo.

Gli antagonisti sono riusciti a raggiungere il palco di Piazza San Carlo quando il comizio dei sindacalisti era già finito.

La Digos starebbe indagando sul tentativo, da parte di un giovane con un bomber nero, di aggredire il senatore Pd Stefano Esposito. Secondo quanto riferisce Maurizio Tropeano de La Stampa, un agente di polizia si sarebbe accorto del giovane mentre questo estraeva una mazza di ferro dal giubbotto. Il giovane sarebbe stato disarmato, ma sarebbe riuscito a fuggire.

Via | La Stampa | Repubblica

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO