Twitter: Emanuele Filiberto contro i partigiani. Lui: "Violato il mio account". La rete insorge

emanuele-filiberto.jpg

Oggi dall'account Twitter di Emanuele Filiberto di Savoia è partito questo messaggio: "I parassiti partigiani, con le loro 179 associazioni, costano al contribuente 3 milioni di euro". Ma subito dopo è arrivata la rettifica: ""Qualcuno è entrato nel mio account e ha mandato articolo su partigiani volendo cavalcare la diatriba sulla mia visita a Noto! Mi dispiace!". Ricordiamo che alla visita nella cittadina pugliese si sono fortemente opposti Anpi, Sinistra Ecologia e Libertà e altre associazioni.


Ma l'Anpi di Brescia ha comunque voluto ribattere la notizia su Twitter, pur specificando che il membro di casa Savoia ha denunciato la violazione del suo account: "Dall'account di @efsavoia parte un tweet ingiurioso sui #partigiani definiti "parassiti". Savoia: "Account violato".


La rete si è scatenata dopo il tweet. A @efsavoia sono arrivate proteste, critiche e insulti. Qualcuno ha ricordato a Emanuele Filiberto il ruolo di suo nonno durante il fascismo e la fuga dopo l'armistizio.

Ma Emanuele Filiberto non ci sta, dimostrandosi abile nel cavalcare la polemica. Ed ecco un primo tweet di risposta rivolto contro i suoi detrattori: "Leggo i vostri tweet... vorrei ricordarvi il ruolo di mia nonna durante la guerra accanto ai partigiani... Studiare non fa male!"


E poi ancora un tweet: "Incredibile vedere la violenza di certe persone... Il rimanere bloccati su dei preconcetti storici senza voler ascoltare l'altro!"


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO