Messico, torero incornato in una corrida: resterà tetraplegico

Il torero sessantaquattrenne Rodolfo Rodriguez è stato incornato durante una corrida disputatasi nell’arena di Ciudad Lerdo, in Messico e ha subito la frattura di tre vertebre che lo costringerà su di una sedia a rotelle per il resto della vita.

Il torero, noto con il nome d’arte di El Pana, era stato colpito una prima volta finendo fra le gambe del toro. L’uomo aveva voluto tornare nell’arena e lì ha subito una seconda incornata più violenta che lo ha sollevato da terra e gli ha procurato la frattura di tre vertebre durante la caduta.

Il medico presente nell’arena di Ciudad Lerdo si è accorto immediatamente della gravità della situazione e ha condotto El Pana all’ospedale più vicino, situato nella cittadina di Gómez Palacio, dove Rodriguez è stato stabilizzato per essere trasportato all’ospedale di Torréon, dove i medici lo hanno sottoposto a un delicato intervento che non ha potuto evitare che l’uomo divenisse tetraplegico.

“El Pana ha subito un danno irreversibile alle vertebre cervicali, cosa che fa di lui un paziente non più autosufficiente, che dovrà rivolgersi ad altri per espletare anche le sue necessità di base”,

ha detto l’équipe media che sta seguendo l’uomo che, a quasi una settimana dall’incidente, non si trova ancora fuori pericolo di vita.

Molto conosciuto nel suo Paese, Rodriguez era solito esibirsi con un sigaro fra le labbra. La sua vita è stata particolarmente turbolenta: il padre fu ucciso quando lui aveva tre anni e nel corso della sua vita Rodolfo Rodriguez è stato in carcere ben sette volte, dopo ha raggiunto il successo diventando un’icona, anche grazie al suo stile eccentrico e spavaldo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO