Caso Regeni, incontro al Cairo tra investigatori egiziani e italiani

regeni.jpg

Si è concluso l'incontro al Cairo tra gli investigatori egiziani e quelli italiani che indagano sulla morte di Giulio Regeni. La delegazione inviata da Roma è composta da funzionari del Ros e dello Sco, ha incontrato tre magistrati della Cooperazione giudiziaria della Procura Generale del Cairo.

Nel nuovo incontro, il secondo, tenutosi nella capitale egiziana, i magistrati della procura del Cairo hanno consegnato agli investigatori italiani, una delegazione di otto persone, gli atti dell'indagine sulla morte del ricercatore italiano: si tratta perlopiù, secondo quanto riportano le agenzie stampa, di documenti precedentemente sollecitati per rogatoria dai pm romani dopo il fallito vertice tenutosi a Roma.

Gli investigatori italiani rientreranno in Italia domani e martedì riferiranno al procuratore di Roma Giuseppe Pignatone ed al sostituto Colaiocco. La documentazione fornita dagli egiziani è in arabo e qualsiasi valutazione non potrà avvenire prima della traduzione completa degli atti. In generale il riserbo da parte degli uffici della procura italiana è strettissimo sia sulla tipologia di documenti consegnati dagli egiziani sia sul tipo di scambio di informazioni che è avvenuto tra le parti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO