Animalisti contro Papa Francesco: “Parole irresponsabili e fuorvianti”

L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente è andata all’attacco di Papa Francesco dopo le parole pronunciate ieri dal Santo Padre nel corso dell'udienza giubilare in Vaticano, parole che sono state parzialmente fraintese:

Oggi, invece, dobbiamo stare attenti a non identificare la pietà con quel pietismo, piuttosto diffuso, che è solo un’emozione superficiale e offende la dignità dell’altro. Allo stesso modo, la pietà non va confusa neppure con la compassione che proviamo per gli animali che vivono con noi; accade, infatti, che a volte si provi questo sentimento verso gli animali, e si rimanga indifferenti davanti alle sofferenze dei fratelli. Quante volte vediamo gente tanto attaccata ai gatti, ai cani, e poi lasciano senza aiutare il vicino, la vicina che ha bisogno… Così non va.

É chiaro che in quelle parole non si nascondeva un invito a maltrattare gli animali o a provare meno affetto per loro, ma un invito a rendersi anche conto degli essere umani che soffrono intorno a noi. Eppure, però, gli animalisti sono andati alla carica contro Bergoglio, a cominciare da Lorenzo Croce, presidente di Aidaa:

Le parole del Papa su chi ama gli animali sono irresponsabili e fuorvianti, nella mia esperienza di vita ho sempre visto situazioni esattamente inverse, e cioè persone che dicevano di amare il prossimo e in realtà odiavano uomini e animali. Amare gli animali non è alternativo a voler bene al prossimo ma solo complementare.

E, ancora:

Francesco si occupi dei problemi della Chiesa a partire dai sacerdoti che violentano i bambini e dei preti e cardinali che vivono negli attici e certo non pensano né ai poveri né ai gatti ma solo a loro stessi e a quelli che si approfittano dei bambini prima di venire a fare lezioni a noi che amiamo sia uomini che animali come tutte creature di Dio.

papa-francesco-sorpreso.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO