Firenze, voragine sul Lungarno. Nardella: "Responsabilità di singole persone"

L’incidente si è verificato alle 6.30 di mercoledì 25 maggio, nel tratto destro del Lungarno fra Ponte Vecchio e Ponte alle Grazie.

27 maggio 15.00 - Il corridoio pedonale a Lungarno Torrigiani è stato chiuso. Due giorni dopo il cedimento del manto stradale si prospettano cinque mesi di lavoro. Continuano le polemiche sulle responsabilità.

Secondo il sindaco Dario Nardella "non c'è una causa dovuta ad un fattore naturale, ma nemmeno un limite strutturale della rete. Non si tratta di accusare il sistema Publiacqua, effettuano 5mila controlli all'anno. Ci sono responsabilità di singole persone, non sta a me stabilire chi. Chi ha sbagliato deve pagare".

Oggi era a Firenze l'ex presidente della società Publiacqua, l'attuale direttore dell'Unità Erasmo D'Angelis: "Orgoglioso di aver restituito l'Arno ai cittadini e di aver creato un'azienda degna di questo nome"
Giovedì 26 maggio 2016 - Il sindaco di Firenze Dario Nardella oggi ha fatto un altro sopralluogo sul posto in cui si è aperta la voragine e ha promesso che il costo delle riparazioni, che sarà di circa 5 milioni di euro, non peserà sulle tasse per l'acqua pagate dai fiorentini. Intanto la Procura di Firenze ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato di crollo colposo. Per ora non ci sono indagati e la Procura sta esaminando un dossier redatto dai vigili del fuoco con la ricostruzione dell'accaduto.

Firenze, il Lungarno sprofonda a due passi dal Ponte Vecchio


19.05 - Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha aggiornato su Facebook la situazione nell’area colpita dal crollo:

Nelle vie vicine a lungarno Torrigiani abbiamo ripristinato la viabilità, abbiamo messo in sicurezza la zona, la spalletta è controllata minuto per minuto da un radar speciale e per ora resta stabile. L'acqua è stata dragata tutta, una gru sta rimuovendo le auto e presto sarà possibile il rientro nelle case per i residenti che sono stati evacuati questa mattina per precauzione. In città la rete idrica sta progressivamente tornando alla normalità tranne la parte limitrofa al cedimento. Ci scusiamo per i disagi ma stiamo cercando di risolvere tutto il prima possibile. Un grazie speciale per il grande lavoro che stanno facendo senza sosta le forze dell'ordine, i dipendenti del Comune, i volontari, i vigili del fuoco e la Protezione Civile.

Nel pomeriggio, dopo l’ennesimo sopralluogo, Nardella ha sottolineato che è molto probabile che si sia trattato di un errore umano:

Più passa il tempo e più mi pare evidente che si tratti di un errore umano.

14:43 - La giornalista fiorentina Luciana Magistrato ha registrato e pubblicato sulla sua pagina Facebook, ieri sera, le ore immediatamente precedenti il crollo del tratto di Lungarno.

Secondo la ricostruzione che si evince nei commenti ieri sera i Vigili del Fuoco sono stati allertati, proprio in virtù di quanto stava accadendo, i quali hanno a loro volta contattato l'acquedotto, che ha provveduto a chiudere l'acqua già la notte scorsa. Troppo tardi, evidentemente. La polizia, contrariamente a quanto detto stamattina, ha provveduto a chiudere la strada già ieri sera a mezzanotte.

ore 12.51 - Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha convocato l'unità di crisi a Palazzo Vecchio per fare il punto sulla voragine che si è aperta in Lungarno Torrigiani. Intanto una porzione della strada di Lungarno è crollata dentro la voragine. Si tratta di una decina di metri di manto stradale. A causa della voragine e della carenza idrica in varie zone dell'Oltrarno, i musei di Palazzo Pitti oggi resteranno chiusi. Resta invece aperto il Giardino di Boboli.

ore 9.52 - Questa mattina, a Firenze, intorno alle 6.30, sul Lungarno Torrigiani, nel tratto compreso tra Ponte Vecchio e Ponte alle Grazie, si è verificato uno sprofondamento di circa 70 metri, per una profondità di 3-7 metri.

A darne notizia, sulla propria pagina Facebook ufficiale, è la stessa Città di Firenze.

Il cedimento dell’argine ha coinvolto una ventina di automobili che si trovavano in sosta. A provocare il cedimento, secondo quanto spiegato dai vigili del fuoco, sarebbe stato un doppio guasto sulla rete idrica di Firenze. I tecnici della locale Publiacqua sono al lavoro e hanno chiuso la rete idrica fra la zona Oltarno e Campo Marte.

Il Lungarno è stato temporaneamente chiuso al traffico.

"Nessun ferito, ma solo danni: danni pesantissimi" ha dichiarato il sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO