Mohammed Ali, il feretro a Louisville. Venerdì i funerali

Il feretro contenente il corpo del pugile Mohammed Ali è giunto a Louisville, in Kentucky, città natale della leggenda della boxe, nato Cassius Clay e morto venerdì 3 giugno a 74 anni. Negli ultimi anni si era stabilito a Phoenix, in Arizona.

I funerali saranno celebrati venerdì alle 14 ora locale, le 20 in Italia, e verranno trasmessi in collegamento streaming in mondovisione: il corteo sfilerà per il centro della cittadina fino al Cave Hill Cemetery, dove verrà sepolto.

A pronunciare gli elogi funebri saranno l’ex presidente americano Bill Clinton, l’attore Billy Crystal e il giornalista televisivo Bryan Gumbel. La funzione sarà celebrata con rito musulmano, fede cui la leggenda della boxe si era convertito, ma saranno presenti rappresentanti anche di altre fedi religiose.

Secondo il portavoce della famiglia le cause della morte sono da ascrivere a uno choc settico di natura non precisata. La figlia Hana, con un post sui social network, ha così descritto gli ultimi minuti di vita di Alì: "Abbiamo cercato di essere forti e gli abbiamo sussurrato “Ora puoi andare. Staremo bene. Ti vogliamo bene. Puoi tornare dal Signore adesso”. Eravamo tutti intorno a lui lo abbracciavamo e baciavamo e gli tenevamo le mani, recitando le preghiere islamiche. E tutti i suio organi avevano smesso di funzionare ma il suo cuore non voleva smettere di battere. Per 30 minuti... il suo cuore ha continuato a battere. Nessuno aveva mai visto niente di simile. Una vera testimonianza della forza del suo spirito e della sua determinazione".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO