Strage Orlando, la storia di Brenda e del figlio: lei uccisa, lui si salva


Dai media americani arrivano in queste ore numerosi racconti sulle vittime della strage di Orlando. Una delle persone rimaste uccise nella sparatoria al Pulse è Brenda Lee Marquez McCool, donna che era andata in discoteca con il figlio 21enne Isaiah Henderson.

Brenda, 49 anni, madre di 11 figli, aveva sconfitto per due volte il cancro. Era appassionata di salsa e soprattutto voleva far stare bene il figlio Isaiah, gay. È per questo che i due si recavano spesso insieme al Pulse, per passare delle ore spensierate in compagnia.

La sera della strage Brenda e il figlio erano lì. Lei aveva postato la stessa sera un video su Facebook (in alto): una scena ordinaria, con persone che ballano nel locale.

Nell'attacco Brenda perde la vita mentre il figlio Isaiah si salva. Non possiamo sapere cosa sia esattamente accaduto, né se sia vero - come riportato da alcuni media americani che citano una parente - che la donna si sia gettata sul figlio per fargli da scudo.

Così la sorella di Isaiah Henderson ha raccontato la telefonata ricevuta dal fratello dopo la sparatoria: "Gridava, ha visto nostra madre morire, si sentiva in colpa".

orlando.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO