Parigi, impiegato di una associazione umanitaria accoltellato da un fondamentalista

montreuil.jpg

Un impiegato della associazione umanitaria Restos du coeur che distribuisce il cibo per i meno abbienti è stato accoltellato venerdì mattina da due persone che sono successivamente fuggite.

Erano le 7.45 di questa mattina quando la vittima è stata accoltellata nella via in cui si trovano i locali della sede di Montreuil (Seine-Saint-Denis). La vittima è stata colpita all’addome e alla clavicola da due uomini armati di un’ascia e di un coltello.

Secondo la testimonianza del 59enne impiegato dell’associazione umanitaria, i due aggressori, un uomo e una donna, avrebbero gridato “Allah Akbar”. L’uomo aveva già ricevuto in passato minacce di morte e gli era stata recapitata per posta una piccola bara con la scritta “Morte a te sporco francese”.

La vittima è riuscita a chiamare i soccorsi e, una volta condotta in ospedale, è stata giudicata come non in pericolo di vita.

La brigata criminale della polizia giudiziaria è stata incaricata dell’inchiesta, mentre Patrice Bessac, sindaco di Montreuil, comune situato nell’hinterland di Parigi, ha detto che si tratta di un atto “ignobile” contro “una grande personalità del comune di Montreuil, devota ai più deboli e svantaggiati”.

Via | TV5

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO