Naufragio a Lesbo: quattro morti

A boat carring Tunisian migrants enters

Un altro naufragio al largo di Lesbo, nella parte iniziale della cosiddetta rotta balcanica. Un piccolo gommone carico di migranti, partito dalla costa turca, è naufragato e quattro persone sono annegate nelle acque dell’Egeo, tra cui due bambini (un maschio e una femmina). A comunicarlo è stata la guardia costiera greca che ha spiegato come si tratti delle prime vittime nella zona da settimane, dopo che sono stati avviati gli accordi sull’asilo dei migranti fra l’Unione europea e la Turchia.

Secondo le testimonianze delle persone tratte in salvo a bordo dell’imbarcazione, al momento del naufragio, si trovavano 11 persone.

Il tratto di mare che dalle coste turche porta all’isola greca di Lesbo è breve ma molto insidioso.

Il naufragio è avvenuto nella notte e le operazioni di ricerca da parte della guardia costiera greca e di Frontex sono tutt’ora in corso.

Lesbo continua a essere il principale punto d’approdo per migranti e profughi provenienti da Medio e Vicino Oriente, ma, rispetto all’estate 2015, il numero degli arrivi è diminuito drasticamente in seguito all’accordo Ue-Turchia per limitare il flusso dei rifugiati.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO