Svizzera, aggressione in treno e vagone a fuoco: morta una donna, 5 passeggeri feriti

14 agosto 2016 - Una delle persone colpite ieri a coltellate a bordo del treno in arrivo alla stazione di Salez è deceduta oggi a causa delle ferite riportate. Si tratta di una donna di 34 anni, ricoverata da ieri in ospedale. Sale così a due il numero delle vittime, compreso il 27enne autore dell’aggressione, rimasto ferito nell’aggressione e deceduto oggi in ospedale.

Il 27enne svizzero non è riuscito a fornire alcuna motivazione per il folle gesto, ma gli inquirenti hanno spiegato che al momento non è emerso alcun movente politico o legato al terrorismo.

Cinque persone rimaste ferite si trovano attualmente ricoverate in ospedale. Due di loro, incluso un bimbo di 6 anni, sono in gravi condizioni.

13 agosto 2016 - Svizzera – Un uomo armato di coltello – un giovane svizzero di 27 anni, secondo quanto scrive Repubblica.it – ha aggredito e ferito sei persone su un treno nel cantone San Gallo (Svizzera tedesca), a pochi chilometri da Salez.

Al momento la polizia cantonale, che ha fermato l'assalitore – il quale è stato anche ferito – non ha saputo fornire alcun elemento che possa chiarire le motivazioni del gesto.

Secondo le ricostruzioni, il giovane ha prima dato fuoco al vagone nel quale viaggiava e poi ha colpito con un coltello un bambino di 6 anni, tre donne (di 17, 34 e 43 anni) e due uomini (di 17 e 50 anni).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO