Belgio, incendio all’istituto di criminologia di Bruxelles: 5 arresti

12.05 - La polizia di Bruxelles ha fatto sapere di aver arrestato cinque persone in relazione all’esplosione di questa notte all’Istituto di criminologia di Neder-Over-Heembeek, finalizzata secondo quanto ricostruito a distruggere alcune prove conservate al suo interno.

Gli arresti sono scattati nella notte a poca distanza dai laboratori, ma solo ora ne è stata data notizia. Ine Van Wymersch, portavoce del pubblico ministero, ha precisato che non è stata chiarito il modo in cui è stata originata l’esplosione. I residenti dell’area hanno segnalato di aver udito un forte boato, ma è probabile che non sia stata una bomba a far scoppiare l’incendio.

Il gruppetto potrebbe aver lanciato del materiale combustibile all’interno dell’edificio, ma saranno i rilievi dei vigili del fuoco a confermarlo.

Non è stato chiarito al momento quali fossero i materiali che volevano essere distrutti né se le fiamme sono riuscite a danneggiarli.

9.30 - Una bomba è stata fatta esplodere questa notte all’interno dell’Istituto di criminologia di Bruxelles a Neder-Over-Heembeek, alle porte della Capitale.

Le autorità hanno confermato che almeno due persone a bordo di un pickup avrebbero sfondato le barriere del complesso che si trova al civico 100 di Chaussée De Vilvoorde e, una volta in prossimità dell’edificio, hanno fatto detonare l’ordigno prima di darsi alla fuga.

L’esplosione non ha provocato feriti, ma le fiamme divampate hanno richiesto diverse ore per essere domate da oltre 30 vigili del fuoco. L’istituto colpito è legato al corpo di giustizia federale di Bruxelles e non è escluso che i responsabili, non ancora rintracciati, volessero eliminare delle prove contenute nell’edificio.

L’allerta terrorismo resta ai massimi livelli in Belgio e le autorità non hanno ancora escluso che si sia trattato di un attacco terroristico, anche se le modalità non sarebbero in linea con gli attentati che hanno devastato l’Europa in questi ultimi mesi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO