Uomo sale sul tetto della Scala per il "no" al referendum

Martin Advinski, un uomo di origine bulgara da tempo residente nel mantovano, è salito sul tetto del Teatro della Scala di Milano e ha esposto tre grandi striscioni inneggianti al no al referendum del prossimo dicembre: “Berlusconi presidente aveva visto giusto”, “Referendum, categorico no” e “Giustizia italiana uguale abuso di potere”.

L’uomo non è nuovo a simili exploit: nel settembre 2015 era salito sul tetto di una chiesa sconsacrata del mantovano per protestare contro la giustizia italiane ed aveva accettato di scendere solamente dopo nove ore di protesta.

Un gruppo di Carabinieri e di Vigili del Fuoco sono saliti sul tetto e hanno avviato una negoziazione per tentare di far scendere l’uomo dal tetto.

Alle 15.23 l'uomo ha abbandonato il tetto accompagnato da quattro uomini dei Vigili del Fuoco.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO