Trombe d'aria in Liguria, raffiche di vento a 100 km/h e danni

Sette feriti lievi, danni alle case e disagi al traffico ferroviario

Lo scontro fra maestrale e scirocco nel mare genovese ha provocato numerosi danni nel capoluogo ligure e nelle località del Levante. Una serie di trombe d’aria ha causato danni agli alberi, ai tetti delle abitazioni e alle linee elettriche, bloccando la ferrovia che porta verso Roma e interrompendo le strade statali e provinciali.

Soltanto nella mattina di oggi, sabato 15 ottobre, si è potuta riaprire al traffico la ferrovia Genova-La Spezia, nel tratto fra Sestri Levante e Recco. La linea era stata interrotta ieri, alle 13.40, dopo il passaggio della tromba d’aria. Questa mattina i treni a lunga e media percorrenza diretti verso il centro Italia seguono “l’itinerario alternativo via Pisa, Firenze, Bologna, Piacenza e Voghera, con allungamento del tempo di viaggio sino a 2 ore e 30 minuti”, mentre le località del Levante sono collegate con bus sostitutivi. Due i numeri da contattare per informazioni: 0102744458 e 800098781.

A Chiavari il Palazzetto dello Sport è stato chiuso e verrà riaperto solamente quando sarà verificata la possibilità di utilizzarlo in tutta sicurezza.

Ieri la Regione Liguria, temendo forti piogge, aveva disposto la chiusura di asili, scuole, università e la sospensione di esami clinici. Invece delle piogge sono arrivate le trombe d’aria, con un bilancio di sette feriti lievi.

Il momento più critico della giornata di ieri, venerdì 14 ottobre, è stato quello in cui lo scirocco e il maestrale si sono incrociati davanti a Genova facendo nascere piccoli tornado che si sono poi abbattuti su Bogliasco, Sori, Recco, Portofino, Rapallo e Lavagna, Uscio, Avegno, Bargagli.

Alcuni alberi sono caduti sui binari fra Zoagli e Rapallo interrompendo la linea elettrica. E a Portofino la celebre piazzetta ha subito ingenti danni.

Via | Il Secolo XIX

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO