Calais, migranti: è incominciato lo sgombero della "giungla"

Questa mattina, nel nord della Francia, è incominciato lo sgombero del campo profughi di Calais. Dopo gli scontri nella notte, nei quali i migranti hanno lanciato sassi contro le forze dell'ordine, all'alba hanno avuto inizio le operazioni di sfollamento. Afghani, eritrei e sudanesi stanno raggiungendo i punti raccolta predisposti dalle autorità transalpine.

Lo sgombero del campo, soprannominato "la giungla" per le precarie condizioni sanitarie e di sicurezza che hanno contrassegnato la sua storia, durerà in tutto una settimana. Una sessantina di autobus trasporterà una parte dei 6.486 migranti presenti a Calais in centri di accoglienza diffusi sul territorio nazionale. Chi dimostrerà di avere familiari nel Regno Unito potrà recarvisi. Ricordiamo che la destinazione oltre Manica è il sogno della maggioranza dei migranti che giungono nella "jungle".

Tra gli i più di 6 mila migranti presenti a Calais si contano anche 1.291 minori. Quasi 200 sono già stati inviati in Gran Bretagna nell'ultima settimana. I minorenni non accompagnati, invece, saranno accolti in un centro apposito sempre nella stessa Calais.

Le operazioni di sgombero hanno coinvolto un'ingente dispiegamento di poliziotti: circa 1.250 agenti delle forze di sicurezza. Saranno undici le regioni francesi ad ospitare i migranti. La loro meta sarà decisa in un hangar ubicato nei pressi del campo. Qui, alla presenza dell'Ufficio francese dell'immigrazione e integrazione, gli sfollati potranno decidere in quale distretto dirigersi.

Una volta compiuta la scelta, ai migranti viene messo un braccialetto colorato, corrispondente alla regione di arrivo. Successivamente vengono spostati nelle tende, divise sempre in rapporto alla regione di accoglienza. Quando una tenda arriva a comprendere 50 persone, queste vengono fatte salire su un autobus diretto verso la destinazione assegnata.

Inoltre, i migranti sono anche suddivisi in sotto-gruppi: maggiorenni soli, famiglie, minorenni soli, persone vulnerabili.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO