Gagliole (MC), bimbo regala la sua coperta ai terremotati: “Spero che ti scaldi come ha fatto con me”

Chiunque tu sia, spero che questa coperta ti riscaldi come ha fatto con me”. Sono bastate queste parole a portare una ventata di conforto agli sfollati del comune di Gagliole, in provincia di Macerata, che hanno trovato un biglietto in una delle coperte inviate loro da alcuni volontari di Pederobba, in provincia di Treviso.

Come accade spesso quando una calamità naturale colpisce Paese, la rete di solidarietà di è attivata all’istante e in tutta Italia ci si è organizzati per raccogliere beni di prima e di seconda necessità da inviare nelle zone colpite dal terremoto del 26 e del 30 ottobre scorsi. Gagliole, piccolo centro in provincia di Macerata, è stato duramente colpito e circa 400 dei suoi 450 residenti sono al momento senza casa, ospitati in due diverse strutture messe a disposizione del Comune.

E così, quando nel comune di Pederobba si è deciso di avviare una raccolta di beni da inviare al comune di Gagliole, un bimbo di 9 anni ha pensato di regalare la propria copertina e di nascondervi un biglietto col proprio auguri per chi avrebbe ricevuto quel regalo.

É stata una giovane mamma di due bambini, pochi giorni dopo, a ricevere quella coperta. Ne ha dato conto su Facebook la psicologa Carmen Comaron, una delle volontarie che dal nord Italia ha raggiunto il comune di Gagliole per dare un po’ di supporto ai terremotati.

E in questo sabato pomeriggio ti arriva una foto di un biglietto trovato da Sara piegato in una coperta portata giù a Gagliole ai terremotati e ti rendi conto che ci sono persone che sanno ancora amare il prossimo.

E, a proposito del giovane autore di questo bel gesto, ha spiegato:

Emilio è un bambino di nove anni la cui famiglia, come molte altre di Pederobba. Ha accolto l'invito a donare generi di prima necessità nelle prime ore seguenti il sisma.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO