Processo alluvione Genova 2011, la sentenza di 1° grado: condannata Marta Vincenzi

Il 4 novembre 2011 morirono 6 persone

È arrivata da pochi minuti la sentenza del processo relativo all'alluvione di Genova nel 2011, quando persero la vita sei persone.

L'ex sindaco di Genova Marta Vincenzi è stata condannata. Si legge su Repubblica Genova:

Le condanne sono di 3 anni e sette mesi per omicidio e disastro colposo, un anno e cinque mesi per falso mentre è decaduto il reato di calunnia.

Condanne anche per l'ex assessore alla Protezione Civile Francesco Scidone e per Maurizio Delponte, ex direttore del dipartimento.

Sono stati condannati l'ex assessore comunale alla protezione civile Francesco Scidone a 4 anni e 9 mesi, i dirigenti comunali Gianfranco Delponte a 4 anni e 5 mesi e Pierpaolo Cha a 1 anno e 4 mesi e Sandro Gambelli a un anno. Assolto invece l'ex coordinatore dei volontari di protezione civile Roberto Gabutti che era accusato solo di falso e calunnia.

I fatti risalgono a cinque anni fa: in quella che fu ribattezzata strage del Fereggiano, sei persone morirono travolte dall'esondazione del torrente in zona Marassi. Era il 4 novembre 2011: il pm ha poi tracciato un quadro molto oscuro di quel giorno.

Nella sua requisitoria, il pm ha parlato di "pietosa fotografia della protezione civile comunale, organo che appare approssimativo e sciatto". E ancora "attori di tutti i livelli che non sanno cosa fare, che non adempiono ai propri doveri e preferiscono fare altro piuttosto che stare in sala operativa".

Oggi, un anno dopo l'inizio del processo, la sentenza letta dal giudice Adriana Petri.

"Non è finita, per fortuna in questo paese ci sono tre gradi di giudizio, mi considero innocente", così Marta Vincenzi all'uscita dall'aula.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO