California, incendio durante un concerto a Oakland: oltre 30 morti

5 dicembre 2016 - Sale drammaticamente il numero dei morti nell’incendio scoppiato nel magazzino di Oakland in cui si stava tenendo un concerto. Le autorità locali, dopo aver domato le fiamme, hanno rivelato di aver ispezionato soltanto il 20% circa della struttura e di aver già recuperato 30 corpi.

Un numero non ancora definito di persone risulta disperso e si teme che il bilancio definito possa essere ancora più alto. All’interno del locale al momento dell’incendio c’erano tra le 50 e le 100 persone.

In parallelo, mentre i vigili del fuoco e le autorità sono al lavoro sul luogo dell’incidente per recuperare i corpi, si lavora per capire cosa sia accaduto all’interno del locale e come sia scoppiato l’incendio.

É di almeno 9 morti il bilancio di un incendio divampato la notte scorsa all’interno di un locale di Oakland, a sud di San Francisco, in California. Il locale stava ospitando il concerto del gruppo Golden Donna quando, per motivi ancora da chiarire, è stato invaso dalle fiamme.

La stampa locale riferisce che almeno 13 persone mancano ancora all’appello e su Facebook, nel gruppo che promuoveva l’evento di ieri sera, gli appelli si susseguono minuto dopo minuto, tra persone che cercano amici e conoscenti e chi conferma di essere riuscito a fuggire dalla struttura.

Al momento dell’incidente, secondo quanto riferito dall’emittente KTVU, c’erano circa 50 persone. Il capo dei vigili del fuoco di Oakland, Teresa Deloach-Reed, ha confermato il decesso di nove persone non ancora identificate.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO