Roma: residenti contro assegnazione casa popolare a famiglia marocchina

foto209.jpg

Caso di razzismo questa mattina a Roma, nel quartiere popolare di San Basilio: diverse decine di residenti sono scese in strada contro l'assegnazione di una casa popolare ad una famiglia marocchina.

Madre (disoccupata), padre (operaio edile) e tre bimbi di 1, 4 e 7 anni avevano regolarmente ottenuto l'assegnazione della casa popolare in via Filottrano 15, ma alcune persone residenti nello stesso stabile hanno protestato con forza, insultando la famiglia che oggi avrebbe dovuto prendere possesso dell'appartamento.

Frasi del tenore di "qui non vogliamo negri" e "tornate a casa col gommone" sono state gridate per mandare via la famiglia marocchina, secondo quanto riportano le agenzie.

L'appartamento in questione era precedentemente occupato abusivamente ed è stato sgomberato per permettere l'assegnazione. Oggi vere e proprie barricate da parte di alcune persone per ostacolare l'accesso della famiglia di immigrati. Cinque le persone denunciate in seguito all'intervento della Polizia.

"Dietro la rivolta razzista ci potrebbe essere il racket delle occupazioni abusive e il business della droga, ipotizza la polizia municipale, che ha denunciato finora cinque residenti per violazione della legge Mancino", scrive Repubblica Roma.

La giovane famiglia, spaventata dalla situazione, ha deciso di rinunciare all'appartamento.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO