Naufragio migranti agosto 2015, chiesti tre ergastoli

La procura di Palermo ha chiesto l'ergastolo per i due algerini e il libico accusati della strage nel canale di Sicilia dell'agosto 2015.

In quell'occasione morirono 200 migranti, tra cui 7 bambini.

I tre erano alla guida dell'imbarcazione che si rovesciò e poi inabissò nel Canale di Sicilia. Con loro c'erano anche altri due scafisti, i quali non hanno chiesto il processo con rito abbreviato e per i quali dunque ancora non c'è la richiesta di condanna.

A bordo del barcone c'erano circa 600 persone, che hanno dovuto pagare ai cinque scafisti un'ingente somma, oltre ad una cifra extra per avere il giubbotto di salvataggio.

Ad incastrare i cinque scafisti è stata la testimonianza di decine di superstiti, che indicarono i colpevoli alle forze dell'ordine all'arrivo a Palermo.

Oggi la richiesta da parte dei pm Claudio Camilleri e Renza Cascon.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO