Turchia, attentato davanti allo stadio di Istanbul: 38 morti e oltre 166 feriti

11 dicembre 2016 - Le autorità turche hanno aggiornato il bilancio del doppio attentato di ieri sera, confermando il decesso 38 persone e il ferimento di almeno 166 persone. Tra le persone rimaste uccise ci sono 8 civili, tutti gli altri erano poliziotti in servizio nei pressi dello stadio.

L’attentato non è ancora stato rivendicato, ma il governo avrebbe già attribuito la responsabilità dell’accaduto ai militanti curdi, già responsabili di attacchi alle forze dell’ordine turche in passato, e tratto in arresto dieci persone.

11 dicembre 2016 - É di almeno 13 morti il bilancio di un doppio attentato compiuto ieri sera a due passi dalla Vodafone Arena del Besiktas a Istanbul, poco dopo la fine della partita contro Bursaspor.

Due le violente esplosioni - si parla di un’autobomba e di un kamikaze - a pochi secondi di distanza, finalizzate secondo le autorità locali a colpire gli agenti di polizia in servizio in prossimità dello stadio.

Il bilancio arriva direttamente dal Presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che non ha aggiunto alcun dettaglio sull’accaduto:

Un attacco terroristico è stato condotto contro le nostre forze di sicurezza e i nostri cittadini. Le esplosioni sono avvenute dopo la partita di calcio Besiktas-Bursaspor e puntavano a fare molte vittime. Purtroppo abbiamo diversi martiri e molti feriti.

Nessuno ha ancora rivendicato l’attentato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO