UK, uccise un agente e lo sciolse nell’acido: ergastolo all’italiano Stefano Brizzi

stefano-brizzi-ergastolo.jpg

Ergastolo con possibilità di richiedere la libertà vigilata dopo aver scontato almeno 24 anni di carcere. É questa la pena inflitta oggi dal giudice inglese Nicholas Hilliard al 50enne italiano Stefano Brizzi, da anni residente in Inghilterra, per l’omicidio dell’agente di polizia Gordon Semple, 59 anni.

Brizzi, secondo quanto ricostruito dall’accusa, lo scorso aprile aveva invitato a casa Gordon Semple per un incontro di sesso e droga. L’italiano, in passato sviluppatore per Morgan Stanley e disoccupato a causa della sua dipendenza da metanfetamine, avrebbe perso la testa e durante il rapporto con Semple lo avrebbe strangolato a morte.

Poi, nel tentativo di cancellare ogni prova del delitto, il 50enne ha fatto a pezzi il corpo dell’agente di polizia e, ispirato alla serie tv Breaking Bad, ha tentato di disfarsi dei resti sciogliendoli nell’acido nella vasca da bagno della sua abitazione londinese.

Non solo. Nel corso del processo è emerso anche che Brizzi avrebbe cucinato e mangiato alcune parti del corpo di Semple. L’italiano ha ammesso di aver fatto a pezzi il cadavere dell’uomo e di aver tentato di disfarsene, ma ha sostenuto che il decesso sia stato accidentale: entrambi praticavano bondage e amavano le tecniche di asfissia erotica.

Semple, secondo quanto raccontato da Brizzi, sarebbe morto strangolato dopo esser scivolato mentre aveva un guinzaglio per cani legato al collo.

Brizzi è stato giudicato colpevole lo scorso novembre e oggi, poche settimane dopo, è arrivata la sentenza: il 50enne dovrà scontare almeno 24 anni di carcere prima di presentare richiesta per la libertà vigilata. Se, tra 24 anni, sarà ancora ritenuto un pericolo per la comunità, dovrà continuare a restare rinchiuso fino a nuovo ordine.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO