Napoli, rubavano le auto del car sharing: tre arresti

Le auto venivano rubate a Roma e poi portate a Napoli per rivenderle.

rovigocarabinieri.jpg

Rubavano le auto del car sharing Enjoy di Roma, per poi portarle a Napoli e rivenderle. Per questa ragione, tre persone sono arrestate nel napoletano con l'accusa di concorso in furto aggravato e continuato, indebito utilizzo di carta di credito e simulazione di reato aggravata e continuata.

I tre, secondo l'accusa, affittavano le auto fornendo dei dati falsi e ne distruggevano l'impianto di geolocalizzazione per impedire di poter essere rintracciati. Nel corso di sei mesi hanno sottratto oltre cento Fiat 500, per un valore complessivo superiore al milione di euro. Le indagini sono partite invece nel giugno 2015.

La svolta alle indagini è giunta dopo la perquisizione domiciliare eseguita nei confronti di due indagati, durante la quale sono state trovate diverse carte di credito, schede telefoniche SIM, carte d'identità, patenti di guida, codici fiscali, tutte intestate a terze persone. Le 500, una volta arrivare a Napoli, venivano smontate in ogni loro pezzo, destinati al mercato nero dei pezzi di ricambio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO