Roma, arrestato per corruzione Raffaele Marra

3f5ce1e467f28e38d685d1e4d1ebd59c-kffd-u1100356382944bjb-1024x576lastampa-it_.jpg

Questa mattina i carabinieri del ROS, su richiesta della procura di Roma, hanno arrestato Raffaele Marra, ex vice capo di gabinetto del Campidoglio e ora alla guida del Dipartimento Personale del sindaco di Roma Virginia Raggi, di cui è considerato uno dei "fedelissimi". L'accusa è di corruzione: Marra è infatti indagato per avere intascato una tangente quando lavorava all'Enasarco (scrive Repubblica) e secondo Il Fatto Quotidiano l’indagine si riferisce al periodo in cui Marra era direttore dell’ufficio delle Politiche abitative del Comune e capo del Dipartimento del patrimonio e della casa durante la giunta Alemanno, dal 2013 al 2016. Insieme a lui è finito in manette anche il costruttore Sergio Scarpellini.

Come ricorda La Stampa Marra in questi giorni è anche al centro della polemica per l’incarico che ha ricevuto dalla sindaca Raggi.

Un'inchiesta pubblicata sul settimanale l'Espresso qualche mese fa aveva rivelato come Marra e la moglie erano soliti comprare a prezzi stracciati e sconti record case da privati e da enti come, appunto, la Fondazione Enasarco. Scarpellini, ha ricostruito Il Fatto Quotidiano, avrebbe messo a disposizione dell’attuale capo del personale del Comune di Roma il denaro per acquistare una casa Enasarco – la cassa previdenziale degli agenti e dei rappresentanti di commercio – dove Marra viveva.

3f5ce1e467f28e38d685d1e4d1ebd59c-kffd-u1100356382944bjb-1024x576lastampa-it_.jpg

[in aggiornamento]

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO