Bari, bimbo di 16 mesi ingerisce hashish

ospedale-pediatrico-bari.jpg

Un bambino di appena 16 mesi è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Giovanni XXIII di Bari dopo l’ingerimento accidentale, secondo quanto ricostruito al momento, di un pezzo di hashish trovato nell’abitazione di famiglia a Fasano, in provincia di Brindisi.

Sono stati gli stessi genitori, dopo aver notato i problemi di respirazione del piccolo, a portarlo all’ospedale di Ostuni. Da lì, vista la gravità della situazione, si è deciso per il trasporto d’urgenza del piccolo all'ospedale pediatrico di Bari, dove è ancora ricoverato. I medici della struttura, lo scrive oggi La Repubblica di Bari, spiegano:

In questo momento lo teniamo sedato. È la procedura che si utilizza in questi casi, gli abbiamo somministrato alcuni farmaci per cercare di fargli smaltire gli effetti dell'ingestione della sostanza stupefacente.

Il personale sanitario ha prontamente allertato le forze dell’ordine, che hanno già interrogato i genitori e stanno indagando sulla vicenda, mantenendo al momento il massimo riserbo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO