Biella, migrante trova portafogli e lo restituisce: "Onesto nel Paese che mi ospita"

foto014.jpg Arriva da Biella una storia che diventa notizia solo perché inserita in un contesto dove "il migrante" viene da più parti politiche visto come una persona senza valori.

Un migrante ha trovato un portafogli contenente diverse banconote e l'ha restituito alle forze dell'ordine, permettendo così al proprietario (che ne aveva denunciato lo smarrimento) di rientrarne in possesso.

Protagonista di questa storia è Emmanuel, profugo nigeriano di 29 anni , che è ospitato con altri migranti richiedenti asilo in uno stabile a Biella.

Era già sera e il 29enne stava tornando dal supermercato Conad di Andorno, dove va tutti i giorni per chiedere l'elemosina, quando ha visto il portafogli su un marciapiede di via Milano di Chiavazza (vicino Biella).

All'interno c'erano documenti, carte di credito e 175 euro in contanti. Emmanuel si è recato la mattina dopo dai carabinieri e ha riconsegnato il portafogli.

A smarrire il portafogli era stato un vercellese di 46 anni che ha potuto così recuperarlo, confermando anche che non è stato sottratto nemmeno un centesimo.

"Ho fatto solo quello che ogni persona dovrebbe fare. Essere onesto in un Paese che ci ospita", ha detto il giovane nigeriano.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO