George Michael, l'ombra dell'eroina sulla morte della popstar

Mentre proseguono in tutto il mondo, e sopratutto di fronte casa della popstar, gli innumerevoli attestati di stima e i tributi per George Michael le indagini che devono accertare le ragioni della sua morte sono ancora in corso e i giornali britannici speculano, più o meno, sulle cause del decesso.

Sia l'Independent che il Daily Telegraph scrivono, citando fonti interne alle indagini, che gli investigatori si starebbero concentrando su una possibile overdose di eroina che avrebbe provocato l'arresto cardiaco del cantante e, quindi, la sua morte: sono stati i primi quotidiani ad evocare per la prima volta l'ipotesi di una dipendenza segreta dall'eroina. Una fonte avrebbe raccontato che Michael sarebbe anche stato curato in una clinica dopo un'overdose lo scorso anno.

Nel frattempo sono tantissimi fan hanno voluto rendergli omaggio lasciando fiori e candele davanti alla sua casa londinese: con successi come "Last Christmas", "Wake Me Up Before You Go-Go", "I want your sex" e circa 100 milioni di dischi venduti, George Michael è stato uno degli artisti musicali britannici di maggior successo. La sua scomparsa si aggiunge a quella di altre icone della musica che ci hanno lasciato nel 2016, come David Bowie, Prince e Leonard Cohen.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO