Gela: uccide le due figlie e tenta il suicidio

uccide figlie gela e suicidio  ambulanza

Tragedia a Gela, nel nisseno, dove una madre di 41 anni, affetta da crisi depressive secondo le prime informazioni, avrebbe avvelenato le sue due figlie con la candeggina prima di ingerirla lei stessa e lanciarsi dal balcone di casa.

La donna, insegnante precaria, è stata soccorsa ed è ora ricoverata in gravi condizioni all'ospedale Vittorio Emanuele. Le vittime sono le figlie di 7 e 9 anni. Il duplice omicidio seguito dal tentativo di suicidio sono avvenuti verso le 13 di oggi nell'abitazione in cui la famiglia viveva.

Il marito della donna non era in casa al momento del dramma, ad avvisarlo sarebbe stata la moglie subito dopo aver ucciso le figlie e prima di gettarsi dal balcone. Sul posto i carabinieri a cui sono state affidate le indagini e il procuratore di Gela Fernando Asaro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO