Capodanno: un cenone su 4 con prodotti dalle zone terremotate

A fare da apripista è stata l'amatriciana solidale: un italiano su quattro per Capodanno acquisterà o ha già acquistato prodotti tipici dei territori colpiti dai terremoti che, tra fine agosto e fine ottobre scorsi, hanno sconvolto l'Italia centrale fiaccando l'economia, a forte vocazione agricola e pastorale, di molti di quei territori.

A dare man forte a queste iniziative di solidarietà, sono state anche le campagne lanciate nei supermercati e nei negozi di alimentari. Secondo uno studio di Coldiretti/Ixè per Capodanno il 24% degli italiani ha fatto la spesa per il cenone di Capodanno pensando ad aiutare direttamente la ripresa economica e occupazionale dei territori colpiti dal sisma, acquistando i prodotti enogastronimici tipici.

Il terremoto ha distrutto case, chiese centro storici, ma anche stalle e mesi di duro lavoro nei campi. Il 90% del mercato locale è crollato, anche a causa dell'abbandono forzato di interi paesi, con agricoltori e allevatori che per vendere i prodotti salvati dalle macerie sono stati costretti a cercare canali alternativi. Coldiretti ci tiene a sottolineare che dietro ogni prodotto salvato dal sisma c'è "una storia di sofferenza, ma anche di voglia di ricominciare".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO