Capodanno 2017, il bilancio dei botti: nessun morto, incidenti in calo

Rimane grave ma migliora rispetto agli scorsi anni il tradizionale bilancio dei "botti" in Italia: la buona notizia è che a Capodanno 2017 non ci sono stati incidenti mortali e che anche il numero dei feriti è in calo.

Secondo i dati diffusi dal Viminale, 104 sono le persone rimaste ferite e di queste 44 quelle che risultano ancora ricoverate in ospedale.

Si tratta di "un ulteriore miglioramento rispetto all'andamento dei due anni precedenti", sottolineano dal ministero dell'Interno, infatti l'anno scorso i feriti furono 190.

Sono 12 le persone ferite più gravemente, con prognosi superiore ai 40 giorni.

Dato negativo invece quello relativo ai feriti minorenni: sono stati questa notte 48, mentre un anno fa erano stati 38.

Nel napoletano, terra "calda" per ciò che riguarda i fuochi (anche se si spara sempre meno), il bilancio è di 46 feriti (31 in città e 15 in provincia), tra cui due bambini di 9 e 12 anni, ricoverati all'ospedale Santobono con ferite alle mani ed ustioni e con prognosi di 30 giorni.

Gli interventi dei Vigili del Fuoco in tutta Italia sono stati 674, qualcuno in più rispetto all'anno scorso. Regioni dove sono stati necessari più interventi il Lazio e la Campania.

Video: botti a Napoli - Capodanno 2017

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO