Camorra, 45 arresti a Napoli. Bambini usati per fabbricare droga

Una nuova operazione dei carabinieri contro la camorra ha portato a Napoli all'emissione di 45 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di persone ritenute essere appartenenti al clan Elia. La zona di attività è quella di Pallonetto di Santa Lucia, alle spalle di Piazza Plebiscito.

Tra le attività dell'organizzazione, come emerso dalle indagini del pool anticamorra della Procura, anche il confezionamento di droga che avveniva per mano di bambini.

Le dosi di cocaina venivano infatti preparate da giovanissimi che - per precisa scelta - erano selezionati solo se avevano 14 anni, così da non poter essere imputabili.

Tra le attività dei baby-pusher il confezionamento delle dosi e la consegna a domicilio.

Le accuse di cui dovranno rispondere gli indagati, a vario titolo, sono: associazione a delinquere di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, spaccio di droga, estorsioni e detenzione e porto illegale di armi, reati aggravati dal metodo mafioso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO