Iraq, si torna a scuola a est di Mosul

Riaperte 30 scuole a Mosul orientale.

Nella parte orientale di Mosul, nella piana di Ninive nel Nord dell'Iraq, il 22 gennaio scorso sono state riaperte 30 scuole e oltre 16.000 bambini hanno potuto riprendere a studiare. Lo ha reso noto l'Unicef, che ha collaborato e coordinato il progetto di riapertura delle scuole, molto importante per dare un segno di "ritorno alla normalità" nella città che ancora per metà è sotto il controllo dello Stato Islamico.

Alcune scuole nell'area sono state chiuse per oltre due anni, mentre sotto il dominio di Daesh era vietato per le bambine ricevere un istruzione. Una realtà ancora in piedi a Mosul ovest, dove sono incessanti i combattimenti delle forze curde e irachene contro i miliziani islamisti.

"Fino a solo poche settimane fa, questi quartieri erano nella morsa delle violenze. Oggi, i ragazzi e le ragazze stanno rientrando nelle aule. [...] Dopo l'incubo degli ultimi due anni, questo è un momento cruciale affinché i bambini di Mosul reclamino il loro diritto all istruzione e la loro speranza per un futuro migliore"

ha dichiarato Peter Hawkins, Rappresentante dell'Unicef in Iraq, in un comunicato stampa. Nelle prossime settimane, dopo gli ultimi controlli delle autorità locali che dovranno verificare la presenza di ordigni inesplosi, altre 40 scuole saranno riaperte per accogliere un totale di 40.000 studenti.

nintchdbpict000276943378.jpg

Come ricorda anche Askanews, l'Unicef e i collaboratori che operano nel settore dell istruzione stanno inoltre assicurando corsi di matematica, scienze, lingua araba e inglese a 13.200 bambini recentemente sfollati, che vivono in accampamenti fuori Mosul.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO